Casa dell'Ospitalità di Venezia e MestreCasa dell'Ospitalità di Venezia e Mestre

Ripartire da un tetto e da un letto... per arrivare lontano!

A partire da lunedi 15 aprile 2019 riaprirà il servizio di pronta accoglienza alla Casa dell'Ospitalità.

Per accedervi è necessario iscriversi preventivamente in un'apposita lista il mercoledi precedente al giorno di accoglienza con il seguente orario: 9-11.

Verrà stilata una graduatoria e le persone accolte verranno successivamente contattate per perfezionare l'accoglienza. 

Il numero di posti a disposizione sarà di volta in volta in volta determinato in base alle possibilità della Fondazione, anche in relazioni alle condizioni delle persone accolte.

Il periodo di accoglienza assegnati è di due settimane rinnovabili.

Al termine del suddetto periodo si ripeterà la procedura di accoglienza con nuove iscrizioni in lista.

L'accoglienza del lunedi verrà programmata al mattino, a partire dalle ore 9, per permettere di firmare i documenti, spiegare il regolamento e riporre le proprie cose nel posto letto assegnato. 

L'accesso successivo alla struttura, e per tutto il periodo di accoglienza, sarà dalle ore 19 alle ore 22.

Nel corso della prima settimana di accoglienza verranno concordati gli appuntamenti con il medico, l'assistente sociale e la psicologa.

Possono essere accolte persone di ambo i sessi, italiane o straniere, autosufficienti, in possesso e in grado di esibire un documento di identità valido ed originale, che abbiano compiuto la maggiore età (18 anni) e  non abbiano superato i 65 anni.

Ad ogni ospite verrà assegnato uno spazio personale costituito da un letto, una sedia, un comodino e un armadietto.

Verranno consegnate lenzuola pulite, coperte ed asciugamani, e se necessario l'occorrente per l’igiene personale (sapone e shampoo).

La struttura mette anche a disposizione degli ospiti un servizio di lavanderia interna secondo un regolamento prestabilito.

E' possibile lasciare la struttura di accoglienza in ogni momento previa comunicazione agli operatori, firmando il documento preposto.