Casa dell'Ospitalità di Venezia e MestreCasa dell'Ospitalità di Venezia e Mestre

Ripartire da un tetto e da un letto... per arrivare lontano!

Discover your dreams

E' un progetto che ci sta a cuore, in cui crediamo molto, perchè rapprensenta una possibilità per alcuni nostri ospiti, un'opportunità per ricominciare ad essere persone, capaci e attive, che vivono all'interno di una comunità locale con cui collaborano.

E la terra, coltivare la terra, consente di avviare percorsi di questo tipo.

Il progetto dell’orto sociale al Casolare nasce da un’idea di ripensamento e riqualificazione del servizio di accoglienza e accompagnamento delle persone senza dimora del territorio veneziano e di un potenziamento delle risorse a disposizione della fondazione nell'area cosìddetta del Casolare.

Gli obiettivi principali del progetto sono:

  • favorire ed implementare il coinvolgimento e la partecipazione degli ospiti della Fondazione nella gestione e nel rilancio delle aree verdi annesse alla struttura del Casolare;
  • favorire eventi ed occasioni di reinserimento ed integrazione sociale per gli ospiti attraverso un lavoro di rete con le associazioni di cittadini presenti nel territorio;
  • favorire e creare percorsi di ri-avviamento al lavoro attraverso attività di formazione, tirocini, stage ed altro.

Vorremmo innanzitutto che l’orto sociale diventasse per i nostri ospiti occasione concreta di riscoperta delle proprie capacità e peculiarità personali che la vita di strada spesso ha messo in discussione.

L’orto vuole essere una palestra per imparare sia un lavoro manuale e pratico che un nuovo modo di reinserirsi all’interno della comunità locale, attraverso la condivisone di spazi, ma anche saperi e competenze, che se messi in comunione possono diventare strumento di socializzazione e di inclusione sociale.

“Restituire cittadini, restituire ai cittadini”. Il coinvolgimento e la partecipazione della cittadinanza sarà fondamentale per realizzare questo processo di inclusione nella comunità più allargata.

Sarà una contaminazione di due realtà, quella degli ospiti della Casa dell'Ospitalità, che provengono da storie di povertà, emarginazione e disagio sociale, e quella delle persone del quartiere e della città, spesso attente e vicine ai più bisognosi, che potranno cogliere in questo un occasione di volontariato.

Se vuoi sostenere questo progetto, approfitta della Pasqua. Acquista una colomba solidale della Casa dell'Ospitalità. E la Pasqua sarà ancora più buona!