Casa dell'Ospitalità di Venezia e MestreCasa dell'Ospitalità di Venezia e Mestre

Ripartire da un tetto e da un letto... per arrivare lontano!

C come CASA

casa

C come CASA è un nuovo sportello che la Fondazione di Partecipazione Casa dell’Ospitalità vuole offrire ai suoi ospiti o alle persone incontrate tramite l’UDS (Unità Di Strada).
La perdita della casa, la precarietà lavorativa e la caduta in povertà estrema coinvolgono in Italia oltre 50 mila persone (ISTAT 2014).

La Fondazione di partecipazione Casa dell’Ospitalità, è un luogo in cui le persone senza dimora possono trovare accoglienza, ma non solo.
Da qui, attraverso il loro impegno e il lavoro svolto con l'equipe educativa possono arrivare molto lontano.
Per questo la nostra accoglienza non è per sempre, ma per il tempo necessario alla ripartenza di ognuno.

Ripartire significa poter reinserirsi nel contesto sociale, nel mondo del lavoro anche attraverso percorsi di autonomia abitativa. 
Le persone a cui è destinato questo sportello sono riuscite con sforzo e impegno a inserirsi nuovamente nel mondo del lavoro e nel territorio veneziano, ma per definire “completato” questo percorso manca la possibilità di accedere ad un’abitazione privata.
Attraverso lo sportello C come Casa si vuole cercare di superare quest’ultimo scoglio.
Il progetto intende creare circuiti di sostegno e accompagnamento rivolti alle persone ospitate dalla Fondazione che permettano un’effettiva integrazione nel tessuto socioeconomico territoriale dal punto di vista abitativo.

Il progetto si propone inoltre di migliorare il sistema di accoglienza, accompagnamento ed integrazione sociale nel suo complesso e di operare un cambiamento nella percezione sociale delle persone senza dimora, nella logica di una società locale più accogliente e non discriminatoria che permetta ai suoi cittadini di vivere come tali.

Lo sportello C come Casa per l’inserimento abitativo prevede azioni mirate alla ricerca di soluzioni abitative sul mercato immobiliare con attività di mediazione ma più nel dettaglio ci occupiamo di:

• Analisi e ricerca delle possibilità abitative presenti nel territorio cercando di costruire una mappa di tutte le alternative abitative, come altri centri di accoglienza o dormitori, strutture di co-housing o alloggi di tipo pubblico;
• Individuare offerte abitative nel territorio del Comune di Venezia o limitrofi tramite ricerca in agenzie immobiliari e offerte di privati;
• Svolgere attività di ascolto e colloqui con il futuro inquilino per creare una scheda personale in cui analizzare la situazione abitativa attuale, quella precedente, la condizione lavorativa e quindi il reddito. Questo colloquio è necessario per poi poter presentare al meglio la persona al privato cittadino o all’agenzia e anche per capire in che zona del comune di Venezia l’utente preferirebbe vivere per poter essere meglio collegato con il posto di lavoro, con la rete familiare e amicale e con eventuali servizi;
• Raccogliere la documentazione inerente alla predisposizione di un eventuale contratto di locazione;
• Supporto nella gestione dell’appartamento e nell’iter burocratico-amministrativo;
• Monitoraggio e supervisione delle situazioni abitative;
• Mediazione tra il futuro inquilino e l’agenzia/privato in tutte le fasi: primo incontro, stipula del contratto, pagamenti del canone d’affitto e delle utenze, rinnovo o chiusura del contratto. 

Questo progetto nasce dall’idea che tutti hanno diritto ad avere una casa, anche se per un periodo della loro vita, segnato da fragilità, malattia o problemi nei legami sociali, non ce l’hanno avuta. “Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all’alimentazione, al vestiario, all’abitazione, alle cure mediche e ai servizi
sociali necessari; ed ha il diritto alla sicurezza in caso di disoccupazione, malattia, invalidità, vedovanza, vecchiaia e in ogni altro caso di perdita dei mezzi di sussistenza per circostanze indipendenti dalla sua volontà” Art. 25 Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

Questo è l'impegno che la Casa dell'Ospitalità sta investendo per offrire concrete opportunità di ricominciare a coloro che hanno perso la traiettoria della propria vita e si ritrovano fragili, ma desiderano poter ri-partire.

Come potete aiutarci a dare la svolta decisiva al percorso dei nostri ospiti?

Avete un appartamento vuoto e volete affittarlo? Contattateci!
Conoscete qualcuno che potrebbe mettere in affitto un appartamento? Contattateci!
Avete parenti, amici, colleghi di lavoro, compagni di attività sportive? Diffondete queste informazioni, ogni persona in più a conoscenza del nostro servizio potrebbe fare la differenza.