Casa dell'Ospitalità di Venezia e MestreCasa dell'Ospitalità di Venezia e Mestre

Ripartire da un tetto e da un letto... per arrivare lontano!

AVVISO DI SELEZIONE DEL PERSONALE

La Fondazione di Partecipazione Casa dell'Ospitalità ricerca :

N° 1  EDUCATRICE/EDUCATORE 


Per ricevere maggiori informazioni contattare la segreteria al numero 041/958409.
Le candidature dovranno essere inviate all'indirizzo mail: amministrazione@casaospitalita.it .

RACCOLTA COPERTE PER CHI VIVE IN STRADAUNA GIORNATA DI RACCOLTA COPERTE

PER LE PERSONE CHE VIVONO IN STRADA

mercoledì 15 dicembre 2021 dalle 10 alle 19

in Piazza Ferretto a Mestre

presso la Casetta delle Associazioni 

     

 

AVVISO DI SELEZIONE DEL PERSONALE

La Fondazione di Partecipazione Casa dell'Ospitalità è alla ricerca di diverse figure professionali da inserire nel proprio organico:

OPERATRICI/OPERATORI SOCIALI      Termine Invio Candidature: 25/11/2021

EDUCATRICE/EDUCATORE SOCIALE  Termine Invio Candidature: 26/11/2021


Per ricevere maggiori informazioni contattare la nostra segreteria al numero 041/958409.
Le candidature devono essere inviate all'indirizzo mail: amministrazione@casaospitalita.it .

 

il 24 giugno è mancato Claudio V., dopo un lungo periodo in ospedale.
Un altro amico che se ne va.
Ciao Claudio.

LA MENSA CHE NON SPRECA

L'obiettivo dell'Azione Pilota "LA MENSA CHE NON SPRECA Perchè l'eccedenza alimentare non diventi spreco!" è la progettazione e la sperimentazione di un modello di recupero e ridistribuzione delle eccedenze alimentari delle scuole di Mestre, a favore di persone in situazioni di fragilità sociale ed economica.

La nostra mensa interna è stata beneficiaria per circa un mese delle eccedenze delle derrate alimentari recuperate presso alcuni istituti scolastici del territorio.

Inoltre la Casa dell'Ospitalità si è fatta HUB per l'abbattimento e la conservazione delle eccedenze ridistribuite poi alla mensa dei Cappuccini.

Questa sperimentazione ci auguriamo possa dare il via ad una serie di buone pratiche per la riduzione allo spreco, anche in ambito scolastico, e perchè il coinvolgimento della cittadinanza diventi punto fermo e sostenibile di azioni solidali e attente alla parte più fragile della comunità.

Per approfondimenti vai